Blog

11Giu, 15

La Commissione europea, da lungo tempo impegnata per promuovere la prevenzione e l’abbandono del vizio del fumo, ha lanciato una nuova app per smartphone e tablet, completamente gratuita e disponibile in 23 lingue, il cui obiettivo è quello di aiutare i giovani fumatori tra i 24 ed i 35 anni a smettere di fumare. L’app si chiama “ICoach” e fa parte del progetto “Exsmokers are unstoppable” (“Gli ex fumatori sono inarrestabili”) lanciato dall’Unione Europea per la prima volta nel 2011 ed attualmente giunto alla sua quinta edizione.

Materialmente funziona in questo modo: la prima fase consiste in un breve questionario che si articola in 5 step a seconda che l’utente abbia già pianificato di smettere con il fumo, sia motivato a smettere ma ancora incerto, sia determinato a smettere a breve, abbia appena smesso ovvero abbia già smesso da un po’ di tempo. Sulla base di questo dato, la piattaforma sviluppa poi un programma suddiviso in 5 livelli, in alcuni casi anche personalizzati, tenendo conto di molte informazioni (ad esempio quante sigarette vengono fumate al giorno; per i fumatori della fase 3, invece, ICoach chiede di “rimandare” la sigaretta più desiderata della giornata per 10 volte da 10 minuti ciascuna e successivamente di 20 minuti).

Ma l’incentivo più importante che fornisce ICoach è probabilmente l’aggiornamento in tempo reale sul numero di persone registrate, sul totale di sfide completate e sulle possibilità di passare alla fase successiva. In questo modo il singolo utente è spinto e stimolato ad impegnarsi in una sorta di gara con gli altri utenti per raggiungere il suo obiettivo, sentendosi parte integrante di una comunità. Per questo motivo chi utilizza l’app è anche invitato a condividere le proprie sfide ed i successi personali sui social network.

»» RICHIEDI CONSULENZA SU QUESTO ARGOMENTO ««

Lascia un commento!

Nessun commento

Spiacenti ancora nessun commento