Blog

24Giu, 10

La Corte di Cassazione, quinta sezione penale, sentenza n. 22578/2010, ha statuito che non può essere punito per il reato di uso di atto falso (art. 489 C.P.) chi espone una fotocopia in bianco e nero del permesso di parcheggio per invalidi. La Corte ha chiarito che nel caso in cui il documento esposto riveli palesemente la sua natura di fotocopia, non può concretizzarsi il reato in questione in considerazione del fatto che non può considerarsi un falso la fotocopia di un atto che falso non è; alla stessa conclusione deve giungersi anche nel caso in cui il permesso sia stato utilizzato da un soggetto non legittimato per occupare un parcheggio riservato agli invalidi.

»» RICHIEDI CONSULENZA SU QUESTO ARGOMENTO ««

Lascia un commento!

Nessun commento

Spiacenti ancora nessun commento