Blog

19Feb, 10

Sarà possibile richiedere alla propria banca la sospensione del pagamento delle rate del mutuo per almeno 12 mesi a partire dall’01/02/2010 e sino al 31/12/2011. L’’iniziativa mira a tutelare i mutuatari che abbiano subito o subiscano, nel biennio 2009/2010, avvenimenti particolarmente negativi (come la morte o la perdita dell’’autosufficienza, la perdita dell’’occupazione o l’’ingresso in cassa integrazione) e la domanda potrà essere inoltrata anche dai clienti con ritardi nei pagamenti fino a 180 giorni consecutivi.
Queste le condizioni:
– il mutuo non deve superare i 150.000 euro e deve essere stato acceso per l’’acquisto, la costruzione o la ristrutturazione dell’’abitazione principale;

– il reddito imponibile annuo del richiedente non deve superare i 40.000 euro;

– la procedura è attivabile attraverso la compilazione di un apposito modulo, disponibile presso la propria banca, e la sospensione, rispettate le condizioni, dovrà essere approvata entro 45 giorni dalla richiesta.

L’’elenco aggiornato delle banche aderenti è consultabile sul sito www.abi.it

»» RICHIEDI CONSULENZA SU QUESTO ARGOMENTO ««

Lascia un commento!

Nessun commento

Spiacenti ancora nessun commento