Blog

21Feb, 11

La semplice prova che il coniuge abbia intrattenuto una relazione extraconiugale non è sufficiente ad ottenere l’addebito della separazione a suo carico. La Cassazione Civile (sentenza n. 25560/10) ha infatti chiarito che è indispensabile dimostrare il nesso causale tra “la violazione dei doveri coniugali e la crisi dell’unione familiare”. In altre parole è necessario dare prova del fatto che il rapporto coniugale non fosse comunque già compromesso ed accertare che la coppia non sia stata in grado di superarne le conseguenze recuperando un rapporto armonico. Nel caso di specie la Suprema Corte ha escluso l’addebito rilevando che, anche dopo e nonostante il tradimento, il rapporto coniugale era durato ancora per 6 anni.

»» RICHIEDI CONSULENZA SU QUESTO ARGOMENTO ««

Lascia un commento!

Nessun commento

Spiacenti ancora nessun commento

Lascia un Commento